Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Voce Nel Linguaggio E Nel Canto

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 16 - Potenza, Autorità, e Serietà

    Autorità positive - Le Verità pratiche pronunciate da Gesù avevano un potere così convincente che la gente si fermava incuriosita ad ascoltarlo. Le folle si accalcavano al Suo fianco per ammirare la Sua sapienza. I suoi gesti corrispondevano alle grandi verità che proclamava. Non si scusava, né vacillava, non vi era nessuna ombra di dubbio o incertezza nelle sue dichiarazioni. Egli parlava con grande autorità sia delle cose terrene che delle celesti, sia dell’umano che del divino. Ed essi stupivano del suo insegnamento, perché la sua parola era con autorità. (Luca 4:32) - The Review and Herald, July 6, 1911VLC 61.1

    Autorità esclusiva di Gesù - Cristo insegnava con autorità. Il Sermone sulla Montagna è una meravigliosa presentazione della Verità così semplice che ogni bambino può studiare e capire. Il Monte delle Beatitudini è un simbolo di elevazione spirituale, su cui Cristo predicava con un’autorità che era esclusivamente sua. - Fundamentals of Christian Education, 407VLC 61.2

    La sua autorità regale nel tempio - Cristo parlava con l’autorità di un re. Nel Suo aspetto e nel tono della Sua voce c’era qualcosa alla quale nessuno poteva resistere. Compresero come mai prima la loro vera situazione e si resero conto di essere degli ipocriti e dei ladri. - The Desire of Ages, 162VLC 61.3

    Le sue parole penetrava con forza irresistibile - Con chiarezza e potenza pronunciò le parole che dovevano arrivare perfino nel nostro tempo come un tesoro di bontà. Quanto preziose e incoraggianti furono quelle parole. Dalle Sue labbra divine uscivano le grandi benedizioni che lo indicavano come la fonte di ogni bontà, e avevano la prerogativa di benedire e impressionare le menti di tutti i presenti.VLC 61.4

    Ci sono state occasioni in cui Cristo ha parlato con una tale autorità e forza irresistibile, con un sentimento travolgente e con il senso di grandezza di un oratore, che gli strumenti umani si sentivano niente in confronto a Colui che stava davanti a loro. Tutti rimanevano profondamente commossi, ed erano convinti che Lui ripeteva l’ordine proveniente dalla gloria più eccelsa. Quando Gesù parlava, le loro menti erano impressionate, incantate e affascinate. Ogni parola faceva breccia nella loro mente in modo che nessuno dubitava di ciò che udiva e ricevevano parole a cui nessuno poteva resistere. Ogni parola pronunciata da Cristo, sembrava come la vita di Dio. - The SDA, Bible Commentary, vol. 5, pp. 1084,1085VLC 62.1

    Il suo potere era come una forte tempest - Cristo parlò con una potenza tale che scosse il popolo come una violenta tempesta. Sta scritto: La mia casa sarà chiamata casa di preghiera, ma voi ne fate una spelonca di ladri. (Matteo 21:13) La Sua voce risuonò squillante per tutto il tempio, come una tromba. Era così indignato che pareva un fuoco consumante. Con autorità ordinò: Portate via di qui queste cose. (Giovanni 2:16) - The Desire of Ages, p. 591VLC 62.2

    Un esempio per i genitori e un modello per i figli - Gesù è stato un esempio per i figli e per i genitori. Egli parlava con autorità e la Sua parola era potente, ma nei Suoi rapporti con uomini rudi e violenti non usò mai espressioni scortesi o sgarbate. - DA 515VLC 62.3

    Inviti pieni di compassione - Nelle Sue richieste vi era una marcata autorità e anche promesse. I suoi inviti erano pieni di compassione e suppliche. Con tenerezza e compassione Gesù disse agli stanchi: Venite a me, voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo. Se qualcuno ha sete, venga a me e beva. (Giovanni 7:37) - The Review and Herald, February 21, 1893VLC 62.4

    Nessuna esitazione né incertezza - Parlava come uno che ha autorità, non come gli scribi con dubbi e incertezze. Con calma e potere, proclamava i princìpi viventi della verità, rendendoli convincenti nel suo modo di presentarli. - The Review and Herald, August 20, 1903VLC 63.1

    Nessun dubbio - Cristo è venuto a rivelare la verità divina al mondo. Insegnava come uno che ha autorità. Parlava come nessuno ha mai parlato. Nei suoi modi e nelle sue espressioni non c’era incertezza o dubbio. Egli parlava con una completa padronanza del tema che presentava. - Fundamentals of Christian Education, 236, 237VLC 63.2

    La Sua conoscenza personale - Cristo parlava con autorità. Proclamava ogni verità essenziale, con la sicurezza risoluta di una ferma conoscenza. Non parlava di cose stravaganti. Non ha mai pronunciato parole inutili, fantasiose basate sul sentimentalismo. Tantomeno presentava sofismi, né opinioni umane. Dalle sue labbra non uscivano racconti inutili, né false teorie rivestite da un meraviglioso linguaggio. Le Sue dichiarazioni erano verità stabilite dalla conoscenza personale. Previde le dottrine ingannevoli che avrebbero riempito il mondo, ma non li presentò davanti al popolo. I Suoi insegnamenti si basavano sui princìpi immutabili della Parola di Dio. Magnificava le verità semplici e pratiche, che la gente comune poteva capire e mettere in pratica nella sua esperienza quotidiana. - Testimonies for the Church, vol. 8, p. 201VLC 63.3

    Zelo e certezza - Quando Gesù parlava, non esitava e non si ripeteva mai. La Verità proveniva dalle Sue labbra rivestita da nuove e interessanti rappresentazioni, portando sempre una fresca e nuova rivelazione.VLC 63.4

    La Sua voce non si è mai manifestata con un tono artificiale, le Sue parole per quanto serie e sicure, erano appropriate alla loro importanza e alle conseguenze trascendentali che implicava il loro accoglimento o il loro rifiuto. Ogni volta che le Sue dottrine ricevevano opposizione, le difendeva con uno zelo e una certezza così grandi, che ai suoi ascoltatori dava l’impressione di essere pronto a morire se fosse stato necessario, per sostenere l’autorità dei suoi insegnamenti…. Quando insegnava, le Sue parole erano pronunciate con autorità; perché parlava con una conoscenza positiva della verità. - The Review and Herald, January 7, 1890VLC 63.5

    Una nuova rivelazione della Verità - La Verità non languiva mai sulle Sue labbra, non ha mai sofferto nelle Sue mani per mancanza di un’ubbidienza perfetta alle Sue richieste. Egli disse: Per questo io sono nato e per questo sono venuto al mondo — per rendere testimonianza alla Verità. (Giovanni 18:37) I grandiosi principi della verità uscivano dalle Sue labbra con la freschezza di una nuova rivelazione. La verità fu detta da Gesù con un fervore proporzionato alla Sua importanza infinita, e ai risultati trascendentali che dipendevano dal Suo successo. - The S.D.A Bible Commentary, vol. 5, p. 1148VLC 64.1

    La gravità e la forza delle sue parole - Le parole di Cristo pronunciate con calma, manifestavano una fermezza e una potenza che colpiva la gente.VLC 64.2

    Essi si aspettavano che parlasse delle tradizioni e delle prescrizioni dei rabbini, ma rimasero stupiti… perché li ammaestrava, come Uno che ha autorità e non come gli scribi. (Matteo 7:28, 29) - Thoughts from the Mount of Blessing, 46, 47VLC 64.3

    Le sue parole erano tenere e amorevoli - Lo ascoltavano mentre parlava con tenerezza e affetto, incoraggiando i deboli e gli afflitti, oppure quando con autorità rimproverava Satana e liberava i suoi prigionieri. Ascoltavano le Sue parole ricche di saggezza e ne rimanevano affascinati; non osavano arrestarlo e ritornavano a mani vuote dai sacerdoti e dagli anziani. - Early Writings, 160VLC 64.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents