Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Voce Nel Linguaggio E Nel Canto

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 30 - Parliamo bene degli altri

    Le buone qualità degli altri - Sviluppate l’abitudine di parlare bene degli altri. Soffermatevi sulle qualità di coloro che vi circondano e rilevate il meno possibile i loro errori e le loro debolezze. Quando siete tentati di lamentarvi di ciò che qualcuno dice o fa, cercate piuttosto di lodare qualcosa di positivo nel carattere o nella vita di questa persona. Dimostrate riconoscenza nei confronti di Dio e lodatelo perché nel suo amore immenso ha donato suo Figlio. - The Ministry of Healing, 492VLC 108.1

    Salvezza per i tentati - Nessuno migliorerà mai facendo accuse e recriminazioni. Parlare della sua colpevolezza a un’anima tentata, non la ispirerà a migliorare. A chi è nell’errore e a chi è scoraggiato presentate Colui che è in grado di salvare tutti coloro che vanno a Lui. Mostrate a quest’anima ciò che potrebbe diventare. Ditegli che in lei non c’è nulla che la possa raccomandare a Dio, ma che Cristo morì affinché lei potesse essere accettata nel Suo Figlio diletto. - Mind, Character, and Personality, vol 2, p. 453VLC 108.2

    Nessuna parola arrogante e accusatrice - La parola è un meraviglioso talento. Dio sarà glorificato di più con parole amabili riguardo alla sua eredità comprata col suo sangue, che con la critica. Ci saranno nuvole; i nemici della verità pronunceranno discorsi che opprimeranno il giusto; tuttavia non permettete mai che le parole arroganti e accusatrici escano dalla bocca di credenti contro altri credenti. Le benedizioni che riceviamo giornalmente non sono forse abbastanza da riempire le nostre bocche di ringraziamenti e lode?VLC 108.3

    Sarete giustificati mentre esprimete sentimenti negativi o accusatori nei confronti di coloro i quali si suppone siano nell’errore? Forse noi non abbiamo mai sbagliato? Forse non siamo mai caduti nello sconforto? Che Dio ci aiuti a ricordare quanto sia difficile evitare le tentazioni del diavolo che cerca di ferire e distruggere. Quando siamo tentati di dire parole di critica, iniziamo a cantare: Alleluia, lode a Dio! - Manuscript 129, 1901VLC 109.1

    L’adulazione è una perversione della mente - Ogni adulazione dovrebbe essere evitata, perché questo è opera di Satana. L’uomo debole, povero e caduto, in generale pensa a sé stesso, credendo di non aver bisogno di aiuto. Adulare i pastori è fuori luogo, perché questo perverte la mente e non conduce all’umiltà e alla mansuetudine. Tuttavia gli uomini e le donne amano ricevere elogi, e spesso piace anche ai pastori. La loro vanità è gratificata, ma questo ha dimostrato di essere una maledizione per molti. L’ammonizione dovrebbe essere più apprezzata dell’adulazione. - Testimonies for the Church, vol. 2, p. 338VLC 109.2

    Speranze non realizzate - Le parole lusinghiere sono dolci al cuore non consacrato. Coloro che credono di essere fermi nella fede, si sentono offuscati, sedotti e intossicati da speranze che mai si realizzeranno. In questo modo è stato fatto un grave torto. Tutti dovremmo pensare e parlare modestamente delle proprie capacità, dovremmo fare attenzione a non incoraggiare l’orgoglio e l’autoesaltazione in altri. - Testimonies for the Church, vol. 5, p. 478VLC 109.3

    L’elogio è un pericolo - Ci sono persone che spettegolano con troppa facilità, danno una falsa testimonianza, seminano discordia e generano conflitti. Questa classe di persone è considerata dal cielo come i servi più efficienti di Satana. Ma l’uomo ingiuriato è in una posizione meno pericolosa di quando è lusingato e lodato per i suoi sforzi che apparentemente hanno successo. L’elogio dei falsi amici è più pericoloso dei rimproveri.VLC 109.4

    Colui che loda sé stesso esagera nello splendore dei suoi sforzi migliori. Un carattere veramente nobile non si lascia abbassare dalle false accuse dei nemici. Ogni parola pronunciata cade nel vuoto perché rafforza ciò che non può essere distrutto. - Testimonies for the Church, vol. 4, p. 607VLC 109.5

    La Verità nel cuore e sulla bocca - Dobbiamo stare attenti affinché le nostre parole e azioni siano in armonia con la sacra Verità che Dio ci ha affidato. Quando vi riunite, parlate stando attenti, affinché la vostra conversazione sia di natura tale da non aver bisogno di pentirvi. Se l’amore per la Verità è nel vostro cuore, voi parlerete della essa. Non cessate di parlare della beata speranza che è in Gesù. Se nel vostro cuore c’è l’amore, cercherete di stabilire e fortificare il vostro fratello nella fede più sacra. Se viene pronunciata una sola parola che sia pregiudizievole per il carattere dei vostri amici o fratelli, non andate avanti nel discorso. Questa è opera di Satana. Ricordate benevolmente a colui che sta parlando che la Parola di Dio proibisce questo tipo di conversazione. - The Review and Herald, June 5, 1888VLC 110.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents