Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Verità Sugli Angeli

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La posizione elevata di Lucifero

    Lucifero, prima della sua ribellione, era un angelo onorato ed eccelso, il cui onore seguiva quello dell’amato Figlio di Dio. Il suo sembiante, come quello degli altri angeli, esprimeva affabilità e denotava felicità. La sua fronte alta e spaziosa indicava la sua potente intelligenza. La sua forma era perfetta, il suo portamento era nobile e maestoso. Una luce speciale risplendeva sul suo volto e brillava intorno a lui con più fulgore e bellezza che negli altri angeli. Tuttavia, Cristo, l’amato Figlio di Dio, aveva la preminenza sopra tutto l’esercito degli angeli. Era uno col Padre prima che gli angeli fossero creati. SR 13.VA 19.5

    Lucifero era un cherubino protettore, il più eccelso tra tutti gli esseri celesti creati. La sua posizione era quella più vicina al trono di Dio, ed era intimamente legato e identificato con l’amministrazione del governo di Dio, era stato dotato della maestà e della potenza divine. ST 28 aprile 1890.VA 20.1

    Il Signore stesso diede a Satana la Sua gloria e sapienza, e fece di lui un cherubino protettore, nobile, buono e straordinariamente potente. ST 18 settembre 1893.VA 20.2

    Escludendo Cristo, un tempo, Satana fu l’essere più onorato da Dio, il più potente e glorioso tra tutti gli abitanti del cielo. ST 23 luglio, 1902.VA 20.3

    Lucifero, il “figlio dell’aurora”, che superava in gloria tutti gli angeli che circondavano il trono… era unito al Figlio di Dio con i vincoli più intimi. DA 435.VA 20.4

    Lucifero, “il figlio del mattino”, era il primo tra i cherubini protettori, santo e immacolato. Egli era alla presenza del Creatore, e gli incessanti raggi della gloria che avvolgevano l’Eterno Dio cadevano su di lui. PP 35.VA 20.5

    Lucifero fu il più eccelso tra tutti gli esseri creati, e il primo nel rivelare i progetti di Dio all’universo. DA 758.VA 20.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents