Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Verità Sugli Angeli

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La seconda venuta di Cristo

    Cristo verrà in potenza e gloria. Egli verrà nella Sua gloria, e nella gloria del Padre. Verrà con tutti i Suoi angeli. E mentre il mondo è immerso nelle tenebre, una stupenda luce illuminerà le dimore dei santi. Essi percepiranno la prima luce della seconda venuta di Cristo. COL 420VA 238.2

    Presto appare verso oriente una piccola nuvola nera, grande come la mano di un uomo. Il popolo di Dio sa che questo è il segno della venuta del Figlio dell’uomo. La osserva in silenzio solenne mentre essa si avvicina sempre più alla terra facendosi via via più luminosa e splendente fino a diventare una grande nuvola bianca alla cui base c’è un fuoco ardente, mentre sopra di essa si scorge l’arcobaleno della promessa. Gesù avanza come un conquistatore.VA 238.3

    1T 60VA 238.4

    Non c’è linguaggio umano che possa descrivere le scene della seconda venuta del Figlio dell’uomo sulle nuvole del cielo. Egli verrà rivestito dal manto di luce che lo circonda dai giorni dell’eternità. RH 5 settembre 1899VA 239.1

    Cristo sarà scortato da un corteo di santi angeli, che indossano le loro brillanti corone sulla testa. 1 SG 206, 207VA 239.2

    Mentre la terra trema, i lampi squarciano le nubi e il tuono fa udire il suo rumore sordo, la voce del figlio di Dio richiama in vita i santi che dormono. Egli contempla le tombe dei giusti e alzando le mani verso il cielo grida: “Svegliatevi, svegliatevi, svegliatevi, voi che dormite nella polvere della terra”. “Alzatevi”.VA 239.3

    Allora, tutti escono dalle tombe con la stessa statura di quando vi entrarono. Adamo, che è in mezzo alla folla dei risuscitati, si distingue per la sua altezza e per il suo portamento maestoso. Di statura leggermente inferiore a quella del Figlio di Dio, egli è in stridente contrasto con gli uomini delle ultime generazioni e ciò rivela la degradazione verificatasi nel genere umano. Ognuno, però risuscita con la freschezza e con il vigore di un’eterna giovinezza…. Il corpo corruttibile, privo di bellezza, un tempo contaminato dal peccato, diventerà bello, perfetto e immortale. Ogni difetto, ogni deformità saranno lasciati nella tomba. GC 644, 645VA 239.4

    Il più grande dono di Dio è Cristo... Lui morì per noi, e fu resuscitato per noi, affinché anche noi ci leveremo dalle tombe per avere la compagnia degli angeli celesti, per incontrare i nostri cari e riconoscere i loro volti, perché la somiglianza di Cristo non distrugge l’immagine dei credenti, ma li trasforma alla gloriosa immagine del Salvatore. Alla resurrezione, ogni santo sarà riconosciuto e riconoscerà i suoi cari. 3SM 316VA 239.5

    “I giusti viventi saranno trasformati in un momento, in un batter d’occhio”. Alla voce di Dio, essi erano stati glorificati, ora sono resi immortali, e insieme con i santi risorti, innalzati a incontrare il Signore nell’aria. Gli angeli “riuniranno i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all’altro dei cieli”. GC 645 VA 239.6

    I bambini sono portati dagli angeli nelle braccia delle loro madri. GC 645VA 240.1

    Quando i bambini si leveranno immortali dai loro letti di polvere, immediatamente voleranno tra le braccia delle loro mamme. Si uniranno un’altra volta per non separarsi mai più. Purtroppo però, molti di questi piccoli non ritroveranno più le loro mamme. Aspettavano di udire l’inno di trionfo di queste madri, ma invano. Gli angeli, prenderanno questi bambini per condurli all’albero della vita. YI 1 aprile, 1858VA 240.2

    Gli amici da tempo separati dalla morte sono nuovamente ricongiunti per non separarsi più, e tutti insieme, con canti di gioia, salgono verso la città di Dio. Il carro formato dalla nuvola, con ai lati ali e ruote viventi, sale verso il cielo. Via via che s’innalza, le ruote e le ali esclamano: “Santo”. La scorta degli angeli ripete: “Santo, Santo, Santo è il Signore Dio Onnipotente”. E i redenti grideranno: Alleluia”, mentre il carro procede in direzione della nuova Gerusalemme. GC 645VA 240.3

    Entrammo tutti insieme nella nuvola e per sette giorni continuammo a salire per raggiungere il mare di vetro. Quando arrivammo Gesù stesso mise le corone sul nostro capo. Ci donò arpe d’oro e palme di vittoria. EW 16VA 240.4

    Le colonne di angeli sono da ogni parte, e i redenti di Dio camminano in mezzo ai cherubini e ai serafini. Cristo dà loro il benvenuto e pronuncia una benedizione: “Buono e fedele servo… prendi parte alla gioia del tuo Signore”. 6BC, 1093VA 240.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents