Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Verità Sugli Angeli

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La nuova Terra e la nostra eredità eterna

    {Mosè} vide la terra purificata dal fuoco e da ogni vestigio di peccato. La vide senza le tracce della maledizione, rinnovata e data ai santi affinché la posseggano per tutta l’eternità. 10 MR 158.VA 254.1

    I salvati non capiranno perfettamente il piano di redenzione neppure quando vedranno come sono stati visti e conosceranno come sono stati conosciuti; ma nell’eternità, nuove verità verranno rivelate alla loro mente meravigliata e rapita. GC 651VA 254.2

    Nel piano di redenzione vi sono altezze e profondità che l’eternità stessa mai potrà esaurire, meraviglie che gli angeli desiderano penetrare con lo sguardo. Di tutti gli esseri creati solo i redenti hanno conosciuto per esperienza il conflitto reale con il peccato, hanno collaborato con Cristo e, cosa che né gli angeli potranno fare, hanno partecipato alle sue sofferenze. Non avranno forse qualche testimonianza riguardo alla scienza della redenzione, qualcosa che sia di valore per gli esseri non caduti? Ed 308VA 254.3

    Nel piano di redenzione ci sono dei misteri …. Argomenti di continuo stupore per gli angeli celesti. L’apostolo Pietro, parlando della rivelazione data ai profeti riguardo “alle sofferenze di Cristo, e delle glorie che le avrebbero seguite” dice che sono cose “nelle quali gli angeli desiderano riguardare addentro”. 5T-702VA 254.4

    La moltitudine di redenti viaggerà di mondo in mondo, e molto del loro tempo sarà dedicato a investigare i misteri della redenzione. Questo tema si aprirà continuamente alle loro menti per tutta l’eternità. RH 9 marzo, 1886VA 254.5

    La scienza della redenzione è la scienza delle scienze; la scienza che costituisce lo studio degli angeli e di tutti gli esseri intelligenti dei mondi non caduti; la scienza che penetra nel proposito nato nella mente dell’Essere Infinito …. La scienza che sarà lo studio dei redenti di Dio per tutti i secoli dell’eternità. Ed 126VA 255.1

    Il meraviglioso e misericordioso proposito di Dio, il mistero dell’amore che redime, è il tema “nel quale gli angeli desiderano riguardare addentro”, e sarà il loro studio per l’eternità. Sia i redenti sia gli esseri che non sono mai caduti, troveranno nella croce di Cristo la loro scienza e il loro inno. La gloria che risplende sul viso di Gesù è la gloria dell’amore abnegato. Alla luce del Calvario, vi vedrà che la legge della rinuncia per amore è la legge della vita per la terra e il cielo; che l’amore che “non cerca del suo” ha la sua fonte nel cuore di Dio; e che nel Mansueto e Umile si manifesta il carattere di chi dimora nella luce inaccessibile all’uomo. DA 19, 20VA 255.2

    A mano a mano che trascorreranno gli anni dell’eternità, vi saranno sempre più grandi e più gloriose rivelazioni di Dio e del Cristo. Poiché la conoscenza è progressiva, aumenteranno anche l’amore, il rispetto e la felicità. Più gli uomini conosceranno Dio, più essi ammireranno il suo carattere. Mentre Gesù dischiuderà agli eletti le ricchezze della redenzione e i meravigliosi risultati conseguiti nella grande lotta contro Satana, i cuori dei redenti palpiteranno di un amore più intenso e con gioia faranno vibrare le loro arpe d’oro, mentre milioni di voci si leveranno in un coro di lode: “E tutte le creature che sono nel cielo e sulla terra e sotto la terra e sul mare e tutte le cose che sono in essi, le udii che dicevano: A Colui che siede sul trono e all’Agnello siano la benedizione e l’onore e la gloria e l’imperio, nei secoli dei secoli” (Apocalisse 5:13).VA 255.3

    Il grande conflitto è finito. Il peccato e i peccatori non esistono più. L’intero universo è purificato. Tutto il creato palpita di armonia e di gioia. Da Colui chi ha creato tutte le cose fluiscono la vita, la luce e la gioia che inondano lo spazio infinito. Dall’atomo più impercettibile al più grande dei mondi, tutte le cose, quelle animate e quelle inanimate, nella loro bellezza e nella loro perfezione, dichiarano con gioia che Dio è amore. GC 678VA 255.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents