Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 1

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Guida alla lettura delle testimonianze

    In questa introduzione riportiamo alcuni brani di un articolo intitolato L’uso e l’abuso di un dono prezioso di Joe Engelkeimer apparso sulla Adventist Review.TT1 7.5

    “Nell’usare le Testimonianze, e in verità tutti gli scritti di Ellen G. White, occorre adottare un metodo di studio adeguato. Suggerirei di seguire otto principi:TT1 7.6

    1. Tenere presente la natura dell’ispirazioneTT1 7.7

    La Chiesa Avventista non crede all’ispirazione verbale. Pietro afferma che “...degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo”. 2 Pietro 1:21. Ellen G. White commenta: “Gli autori biblici sono scrittori scelti da Dio, non la sua penna”... — Selected Messages 1:21.TT1 7.8

    2. Pregare prima di iniziare la letturaTT1 7.9

    I fatti spirituali “...si giudicano spiritualmente”. 1 Corinzi 2:14. La preghiera apre l’animo e consente allo Spirito di parlare tramite ciò che si legge.TT1 7.10

    3. Pensate che ciò che leggete è la voce di GesùTT1 7.11

    “...La testimonianza di Gesù è lo spirito della profezia” dice Giovanni. Apocalisse 19:10. È vero anche il contrario: lo spirito di profezia è la voce non del messaggero ma di Gesù.TT1 7.12

    4. Cercare le descrizioni della persona di Gesù, del Padre e dello Spirito Santo Conoscere Gesù significa amarlo. Questo è vero anche per il Padre e lo Spirito Santo. Nelle pagine scritte da Ellen G. White troviamo migliaia di frasi, affermazioni e paragrafi che offrono una descrizione del carattere di Dio Padre, di Gesù, dello Spirito Santo...TT1 7.13

    5. Cercare una risposta a problemi personaliTT1 8.1

    Ellen G. White asserisce: “Il cristianesimo è sempre intensamente pratico”. Messages to Young People, 200. Anche i suoi libri lo sono. Qualunque siano i vostri bisogni — spirituali, affettivi, fisici o altri — troverete idee utili e ispirazione in tutti i suoi scritti. Durante la lettura tenete a portata di mano una penna e sottolineate o segnate in qualche modo ciò che Dio vi dice in particolare.TT1 8.2

    6. In caso di incertezza o di controversia raccogliere il maggior numero di informazioni sull’argomentoTT1 8.3

    7. Se il consiglio sembra superato, cercare il principio da cui scaturisce “Circa le Testimonianze... occorre tener presente i tempi e le circostanze”. — Selected Messages 1:57.TT1 8.4

    Questo principio ci permette di evitare due errori: applicarne rigidamente ogni dettaglio, anche quando le circostanze sono cambiate e, d’altra parte, affermare che l’insieme dei consigli è superato...TT1 8.5

    8. Essere equilibratiTT1 8.6

    Pur sostenendo la necessità di una riforma, Ellen G. White fu sempre una donna molto equilibrata. Nel campo dell’alimentazione ad esempio scrive: “La riforma nell’alimentazione è il frutto di un’opera lenta e graduale. Dovremmo fare molta attenzione a non procedere tanto in fretta da essere poi costretti a ritornare sui nostri passi. Nelle riforme è meglio rimanere al di sotto dell’obiettivo che andare troppo in là. E se ci deve essere un errore che sia il più vicino possibile alla posizione in cui le persone si trovano”. — Testimonies for the Church 3:20, 21.TT1 8.7

    Ci sono anche otto errori da evitare nell’uso degli scritti di Ellen G. White.TT1 8.8

    1. Non servono a stabilire le dottrineTT1 8.9

    “Le Testimonianze non devono sostituire la Parola... Ognuno sostenga il proprio punto di vista a partire dalle Scritture e provi la verità di quanto afferma usando la Parola di Dio”. — Evangelism, 256.TT1 8.10

    2. Non vanno usati nei confronti di estranei per sostenere la propria fedeTT1 8.11

    “Alcuni hanno preso delle iniziative non avvedute. Hanno parlato della propria fede a dei non credenti e per provare le loro tesi hanno letto il racconto di una visione anziché far riferimento alla Bibbia. Ho visto che questo modo di fare era sbagliato e rendeva i non credenti ostili alla verità”. — Testimonies for the Church 1:119, 120.TT1 8.12

    3. Non trasformateli in una mazza da baseball o una frustaTT1 8.13

    “Non pensate che sia vostro dovere costringere le persone usando le Testimonianze”. — Opera citata 6:122.TT1 8.14

    4. Non sostenete delle posizioni estremisteTT1 8.15

    “Hanno tenuto in considerazione solo il significato estremista delle visioni e lo hanno usato in modo tale che molti dubitano di quanto è stato mostrato da Dio e la chiesa si è scoraggiata e abbattuta”. — Opera citata 5:669, 670. “Gli estremismi spesso fanno tanti danni in poco tempo che un’intera vita di impegno coerente non è sufficiente a riparare”. — The Ministry of Healing, 324.TT1 8.16

    5. Non cercate di diventare la coscienza degli altriTT1 9.1

    Il suggerimento che segue, del 1881, in piena riforma dell’abbigliamento, è applicabile anche in altri ambiti: “Alcuni di coloro che hanno adottato la riforma non si sono accontentati di mostrare con l’esempio i vantaggi di un abbigliamento diverso, fornendo le ragioni di questa scelta alle persone che lo chiedevano. Hanno cercato di diventare la coscienza degli altri”. — Testimonies for the Church 4:636.TT1 9.2

    6. Non inserite nelle citazioni parole vostreTT1 9.3

    “Nel leggere le Testimonianze fate attenzione a non mescolare le vostre parole a quelle del testo perché questo rende impossibile agli ascoltatori distinguere fra la parola di Dio e la vostra”. — Opera citata 6:122, 123.TT1 9.4

    7. Non riportate le citazioni fuori dal loro contestoTT1 9.5

    “So che diversi prendono le testimonianze che il Signore ha dato e le applicano secondo il loro giudizio personale, estrapolando una frase qui un’altra là, togliendola dal contesto e applicandola a proprio piacimento. Questo modo di fare ha scosso alcune persone. Se avessero potuto leggere il consiglio nel suo contesto ne avrebbero capito la vera applicazione e non sarebbero rimasti confusi”. — Selected Messages 1:44.TT1 9.6

    8. Non sezionate i messaggi alla ricerca di erroriTT1 9.7

    “Non togliete la loro forza alle Testimonianze con le vostre critiche. Non vi sentite autorizzati a sezionarle per seguire la vostra idea, con la pretesa che Dio vi ha dato la capacità di discernere fra ciò che è luce del cielo e ciò che è solo espressione della conoscenza umana”. — Testimonies for the Church 5:691.TT1 9.8

    “Alcuni credenti che si professano tali accettano alcune porzioni delle Testimonianze come provenienti da Dio mentre respingono quelle parti che condannano le loro debolezze”. — Testimonies for the Church 9:154.7J. Engelkeimer, The Use — and Misuse — of a Precious Gift, in The Advent Review, 30 maggio 1996.TT1 9.9

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents