Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Supplemento Al Commentario Biblico Di (Ellen G. White) Volumi Da 1a7 (Vecchio Testamento)

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 3:9

    Otniel diventa GiudiceCBVT7A 135.3

    Nella sua prosperità, il popolo si dimenticò di Dio, infatti fu avvertito che l’avrebbe fatto. La loro disfatta arrivò di nuovo. Gli Ebrei furono sottomessi dal re di Mesopotamia e furono schiavi per otto anni. Nella loro angoscia scoprirono che gli idolatri con cui si relazionavano non potevano aiutarli. Allora si ricordarono delle opere meravigliose di Dio, e cominciarono ad invocarlo, e il Signore suscitò un liberatore Otniel, fratello minore di Caleb. Lo Spirito del Signore si posò su di lui, ed egli diventò giudice d’Israele e andò in guerra. E il Signore consegnò il re di Mesopotamia nelle sue mani.CBVT7A 135.4

    Quando Otniel fu designato come l’uomo che Dio aveva scelto per guidare e liberare Israele, non rifiutò di assumersi questa responsabilità. Sotto l’influsso della Sua potenza, egli cominciò a reprimere l’idolatria come il Signore aveva ordinato, ad amministrare la giustizia e ad elevare la norma della moralità e della religione. CBVT7A 135.5

    Quando Israele si pentì dei suoi peccati, il Signore manifestò di nuovo la Sua grande misericordia verso il popolo e agì per la sua liberazione. Per quaranta anni Otniel governò Israele. Durante questo periodo, il popolo rimase fedele alla legge divina, e di conseguenza beneficiò della pace e della prosperità. Con la morte di Otniel, il suo controllo saggio e benefico cessò, e il popolo ancora una volta ricadde nell’idolatria. In questo modo il racconto dell’apostasia e castigo, della confessione e della liberazione continuò a ripetersi di volta in volta. (ST June 9, 1881)CBVT7A 136.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents