Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Supplemento Al Commentario Biblico Di (Ellen G. White) Volumi Da 1a7 (Vecchio Testamento)

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 3:1

    La stessa opera oggi CBVT7A 449.4

    Nella sua preghiera, Giosuè supplica l’angelo. E noi, ci impegniamo abbastanza nelle preghiere? Le nostre suppliche ascendono realmente a Dio con fede vivente? Apriamo la porta del cuore a Gesù e chiudiamo a Satana ogni via d’entrata? Otteniamo quotidianamente luce più chiara e maggior forza per rimanere nella giustizia di Cristo? Stiamo vuotando i nostri cuori dall’egoismo e lo ripuliamo preparandolo per ricevere l’ultima pioggia celeste? È ora il momento in cui dobbiamo confessare e abbandonare i nostri peccati perché possano essere cancellati prima del giudizio. (RH, Dec. 19, 1908)CBVT7A 449.5

    1-3 — Il falso accusatoreCBVT7A 449.6

    Quelli che onorano Dio e osservano i suoi comandamenti sono sottoposti alle accuse di Satana CBVT7A 450.1

    Il nemico opera con tutte le sue forze per condurre le persone al peccato. Quindi sostiene che a causa dei loro peccati passati, può esercitare la sua crudeltà infernale su di loro come suoi sudditi. Su questo Zaccaria si esprime: E mi fece vedere il sommo sacerdote Giosuè— il rappresentante di coloro che osservano i comandamenti di Dio -che stava in piè davanti all’angelo dell’Eterno, e Satana che gli stava alla destra per accusarlo. Cristo è il nostro Sommo Sacerdote. Satana sta davanti a Lui giorno e notte come accusatore dei fratelli.CBVT7A 450.2

    Col suo potere magistrale presenta ogni tratto discutibile di carattere, come fosse una ragione sufficiente affinché il potere protettore di Cristo sia ritirato, permettendo così a Satana di scoraggiare e distruggere quelli che ha fatto peccare. Ma Cristo ha fatto espiazione per ogni peccatore. Per fede, possiamo udire il nostro Avvocato dire: CBVT7A 450.3

    Ti sgridi l’Eterno, o Satana, ti sgridi l’Eterno che ha scelto Gerusalemme. Non è questi un tizzone strappato dal fuoco? (Zaccaria 3:2)CBVT7A 450.4

    Or Giosuè era vestito di vesti sudice. Così appaiono i peccatori davanti al nemico, che mediante il suo magistrale potere ingannatore, li ha separati dalla loro lealtà verso Dio. Con abiti coperti dal peccato e dalla vergogna, il nemico vede quelli che sono stati vinti dalle sue tentazioni, quindi osa dichiarare che non è giusto che Cristo sia la loro Luce e il loro Difensore. (MS 125, l90l)CBVT7A 450.5

    4 — L’orgoglio proviene dall’ignoranza CBVT7A 450.6

    Ogni esaltazione e ogni orgoglio sono il risultato dell’ignorare Dio e Gesù Cristo, che il Padre ha inviato. Quanto rapidamente muore l’autostima, e l’orgoglio viene umiliato nella polvere, quando vediamo l’incomparabile fascino del carattere di Cristo. La santità del Suo carattere si riflette in tutti quelli che lo servono in spirito e verità. Se le nostre labbra hanno bisogno d’essere purificate, se ci rendiamo conto della nostra miseria ed andiamo a Dio con cuore contrito, il Signore toglierà la sporcizia, e dirà al suo angelo: Levategli di dosso i vestiti sudici e rivestitelo con degli abiti magnifici. (RH, Dec. 22, 1896)CBVT7A 450.7

    4, 5 - Un cambiamento di abitiCBVT7A 451.1

    Poveri mortali pentiti, ascoltate le parole di Gesù, e credete mentre udite: L’angelo rispose (contro le accuse di Satana) e comandò agli angeli che si trovavano davanti a Lui dicendo: levategli di dosso i vesti sudici; Io cancellerò le sue trasgressioni, Io voglio imputare a lui la mia giustizia. E a lui disse: Guarda ho tolto da te il tuo peccato, e ti ho rivestito con abiti magnifici.CBVT7A 451.2

    Gli indumenti sporchi sono stati tolti, poiché Cristo dice: “Ho tolto da te il tuo peccato”. L’iniquità è stata trasferita sull’innocente, il puro, il Santo Figlio di Dio; e ora, l’uomo del tutto indegno, sta davanti a Dio completamente purificato da ogni ingiustizia e rivestito della giustizia che Cristo gli attribuisce. Oh, che meraviglioso cambiamento di vesti! Ma Cristo fa ancora più di questo. Gli sia messa in capo una tiara pura! (Zaccaria 3:5)CBVT7A 451.3

    Questo è l’onore che Dio conferirà a coloro che sono rivestiti con le vesti della giustizia di Cristo. Con questo incoraggiamento, gli uomini come possono continuare a vivere nel peccato? Come possono affliggere il cuore di Cristo? (MS 125, 1901)?CBVT7A 451.4

    4 — 7 — Un’esperienza che si ripete CBVT7A 451.5

    Colui che era coperto di abiti immondi, rappresenta coloro che hanno commesso delle colpe, ma che in seguito si sono pentiti con tanta sincerità, e il Signore ha perdonato i pentiti, ed è stato soddisfatto. Satana cerca di umiliare quelli che si sono pentiti veramente dei loro peccati, mentre quelli che continuano sulla via del male, sono istigati dal nemico affinché scoraggino coloro che si sono pentiti. Ci sono persone che sono cadute in grandi trasgressioni, e che non hanno mai confessato i loro peccati. Cercheranno di far ricadere tutta la vergogna su quelli che Satana ha cercato di distruggere, ma essi si sono pentiti e si sono umiliati davanti a Dio confessando le loro colpe al Salvatore che perdona i peccati e ricevono il perdono. Quelli che non si sono pentiti dei loro peccati e non sono stati perdonati, scoraggeranno i veri pentiti, rivelando i loro difetti davanti a quelli che non ne sapevano nulla. CBVT7A 451.6

    Accusano e condannano il pentito come se fossero irreprensibili: mi è stato mostrato che il caso registrato nel terzo capitolo di Zaccaria si sta ripetendo e continuerà a ripetersi, mentre gli uomini che si professano puri, integri, rifiutano di umiliarsi e confessare i loro peccati. (Letter 360,1906).CBVT7A 452.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents