Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Il comportamento con le anime preziose

    Coloro che occupano posizioni importanti, entrando in contatto con le anime per le quali Cristo è morto, devono aggiudicare agli uomini il valore che Dio gli ha attribuito e considerarle preziose. Molti, invece, di procedere secondo la mente e lo spirito di Cristo, hanno cercato con asprezza, secondo il modo di essere degli uomini, le anime comprate col sangue di Cristo. Riguardo ai Suoi discepoli Egli dice: Voi siete tutti fratelli. (Matteo 23:8) Dovremmo ricordare sempre le relazioni che sosteniamo l ', uno con l ', altro, ed avere in mente il fatto che, un giorno affronteremo davanti al trono del giudizio di Cristo, quelli con cui ci incontriamo qui. Il Padre sarà il Giudice, ed Egli giudicherà ogni singolo individuo con giustizia.TMGI 174.2

    Giovanni scrive:TMGI 174.3

    E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono. I libri furono aperti, e fu aperto anche un altro libro che è il libro della vita; e i morti furono giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le loro opere.TMGI 174.4

    Apocalisse 20:12TMGI 174.5

    Ognuno che professa il nome di Cristo consideri che dovrà rispondere davanti al tribunale celeste d’ogni atto d’ingiustizia, che renderà conto d’ogni parola dura. Non sarà piacevole risentire le parole che sono state dette, le parole che hanno ferito le anime, e rivedere le decisioni che hanno operato contro le anime per le quali Cristo è morto. Ogni nostra azione sarà esaminata in giudizio, e lo spirito che ci ha spinti ad agire, sarà manifestato. Il frutto d’ogni atto egoistico e arbitrario sarà reso chiaro, e gli uomini vedranno i risultati delle loro azioni, come li vede Dio. A causa del loro comportamento non cristiano, essi vedranno che molte anime sono uscite dalla retta via. Stiamo vivendo nel grande Giorno dell’Espiazione, ed è giunto il momento che ognuno si penta davanti a Dio, confessi i suoi peccati, e mediante una fede vivente confidi nei meriti di un Salvatore crocifisso e vivo.TMGI 174.6

    Fratelli e sorelle, volete ricordare che nel trattare l’eredità di Dio non si può agire secondo le vostre tendenze caratteristiche naturali? I figli di Dio sono la proprietà acquisita di Cristo ed è stata comprata a caro prezzo, e quale prezzo! Qualcuno di noi sarà trovato che sta aiutando il nemico di Dio e degli uomini, a scoraggiare e distruggere le anime? Quale sarà la retribuzione per chi agisce in questo modo? Ognuno di noi deve eliminare dalla sua conversazione tutto quello che è aspro e severo. Non dobbiamo permetterci di condannare gli altri, e non lo faremo se siamo uno in Cristo. Noi dobbiamo rappresentare Gesù Cristo nel nostro comportamento con i nostri simili. Dobbiamo essere collaboratori di Dio per aiutare coloro che sono tentati. Non dobbiamo incoraggiare le anime a seminare il dubbio, perché ciò porterà un raccolto infruttuoso. Dobbiamo imparare da Cristo, a praticare i Suoi metodi, e a rivelare il Suo Spirito. Ci viene chiesto:TMGI 174.7

    Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato anche in Cristo Gesù.TMGI 175.1

    Filippesi 2:5TMGI 175.2

    Dobbiamo educare noi stessi a credere nella Parola di Dio che si sta compiendo in modo ammirabile e glorioso. Se abbiamo la piena certezza di fede, non indulgiamo nel dubbio riguardo ai nostri fratelli e sorelle.TMGI 175.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents