Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Un’esortazione all', unità

    Gli operai di Cristo devono lottare per l’unità. Noi siamo membri di una stessa famiglia e abbiamo un solo Padre celeste. Non creiamo dei pesi, né alberghiamo dubbi e mancanza di fiducia nei nostri fratelli. Non dobbiamo ferire le nostre anime raccogliendo spine e cardi; invece dobbiamo raccogliere le rose, i gigli e i garofani, ed esalare il loro profumo nelle parole e nelle azioni.TMGI 370.6

    La seguente lettera è parte di una relazione rivolta ai ministri della Conferenza Generale nel 1883:TMGI 370.7

    Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui vi è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri.TMGI 370.8

    Filippesi 4:8TMGI 370.9

    “Il modo in cui Dio tratta il Suo popolo spesso appare misterioso. Le Sue vie non sono le nostre vie, e i Suoi pensieri non sono i nostri pensieri. Molte volte il Suo modo di operare è così contrario ai nostri piani e aspettative, che rimaniamo stupiti e confusi. Noi non comprendiamo la nostra natura perversa, e spesso, quando siamo indulgenti con noi stessi, seguendo le nostre inclinazioni, ci lusinghiamo credendo di eseguire il pensiero di Dio. Per questo abbiamo bisogno di investigare le Scritture, di pregare molto, affinché in accordo alla sua promessa, il Signore ci dia la saggezza”.TMGI 371.1

    Anche se abbiamo un compito e delle responsabilità individuali davanti a Dio, non dobbiamo seguire il nostro giudizio, senza tenere in considerazione le opinioni e i sentimenti dei nostri fratelli, perché questo provocherebbe disordini nella chiesa. I pastori hanno il dovere di rispettare il giudizio dei loro fratelli, ma le loro relazioni con gli altri e le dottrine che insegnano devono essere provate dalla legge e dalla testimonianza; poi, se i cuori sono disposti a ricevere l’insegnamento, allora non ci saranno divisioni in mezzo a noi. Alcuni sono inclini ad essere disordinati, e se si allontanano dalle pietre miliari della fede, Dio però guida i suoi ministri affinché siano uno nella dottrina e nello Spirito.TMGI 371.2

    “A volte alcuni fratelli, lavorano insieme per molti anni, e pensano di conoscersi molto bene come se fossero membri della stessa famiglia. In questa relazione vi è una libertà e una confidenza che non potrebbe esistere tra persone che non sono della stessa fede. Questo è molto piacevole, mentre perdura l’amore fraterno; ma nel momento in cui ‘l’accusatore dei fratelli’ riesce ad accedere al cuore di qualcuno di questi uomini, controllando la sua mente e la sua immaginazione, sorgeranno le gelosie e si creerà il sospetto e l’invidia; e colui che si crede sicuro nell’amore e nell’amicizia di suo fratello, scopre che diffida di lui e che le sue motivazioni sono giudicate male. Il falso fratello dimentica presto le sue debolezze umane, dimentica il suo obbligo di non pensare né di parlare male degli altri per non disonorare Dio e ferire Cristo nella persona dei suoi santi. Ogni difetto che può essere pensato o immaginato è commentato senza pietà, e il carattere di un fratello viene rappresentato come discutibile e oscuro”.TMGI 371.3

    “Avviene un tradimento alla sacra fiducia. Le cose dette in confidenza fraterna si ripetono tergiversandole; e ogni parola, ogni azione, per quanto siano innocenti e ben intenzionate, sono vagliate dalla critica gelosa e fredda di coloro che erano ritenuti troppo nobili, troppo onorati, per approfittarsi anche minimamente di questa relazione di amicizia e di fiducia fraterna”.TMGI 371.4

    I cuori si chiudono alla misericordia, al giudizio e all’amore di Dio; e si rivela lo spirito freddo, beffardo e pieno di disprezzo che Satana manifesta verso le sue vittime.TMGI 371.5

    “Se Satana può impiegare i professi cristiani come accusatori dei fratelli, si sentirà molto compiaciuto, perché quelli che agiscono così si mettono al suo servizio e diventano simili a Giuda quando tradì Cristo, benché lo facciano nell’ignoranza. Satana non è meno attivo rispetto ai giorni di Cristo, e quelli che si prestano a fare la sua opera, manifesteranno il suo spirito”.TMGI 371.6

    “Le voci che circolano, spesso distruggono l’unità tra i fratelli. Ci sono alcuni che osservano con mente e orecchi aperti per cogliere ogni scandalo. Essi raccolgono piccoli incidenti che in sé possono essere insignificanti, ma che essendo ripetuti ed esagerati, un uomo viene colpevolizzato sulla base di una sola parola. Il loro motto sembra essere “informaci, e noi informeremo”. Queste persone maldicenti stanno realizzando l’opera di Satana con sorprendente fedeltà, senza sapere quanto è offensiva la loro condotta per Dio... La porta della mente dovrebbe essere chiusa contro il “Dicono che ” oppure “Ho sentito dire che...” Perché invece di permettere alla gelosia e al sospetto di entrare nel nostro cuore, non andiamo dai nostri fratelli, e dopo aver presentato francamente e benevolmente le cose che abbiamo sentito a danno del loro carattere e della loro influenza, preghiamo con loro e per loro”?TMGI 372.1

    Anche se non possiamo mantenere alcuna relazione con gli acerrimi nemici di Cristo, dobbiamo coltivare quello spirito di mansuetudine e di amore che ha caratterizzato il nostro Maestro: un amore che non pensa il male né si lascia provocare.TMGI 372.2

    Cerchiamo di coltivare diligentemente i principi puri del Vangelo di Cristo: La religione che proviene non dall’autostima, ma dall’amore, dalla mansuetudine e dall’umiltà del cuore. Solo così impareremo ad amare e stimare i nostri fratelli più che noi stessi. La nostra mente non si soffermerà sugli scandali e sulle dicerie.TMGI 372.3

    Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri.TMGI 372.4

    Filippesi 4:8TMGI 372.5

    Come popolo, siamo stati rimproverati da Dio per aver fatto così poco. Quanto è importante vigilare scrupolosamente su tutto ciò che può scoraggiare o indebolire l’influenza di un’anima che sta facendo un’opera che Dio vuole che faccia. Ci sono delle vittorie da vincere se presentiamo un fronte unito e individualmente cerchiamo il Signore per ottenere la sua forza e la sua guida.TMGI 372.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents