Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La dipendenza da Dio

    Il Signore desidera che noi impariamo una lezione dall’esperienza di Daniele. Ci sono molti che potrebbero diventare uomini forti ed efficienti se come questo fedele ebreo volessero dipendere da Dio per ottenere la grazia e vincere. Daniele manifestò una perfetta cortesia sia verso gli anziani che verso i giovani. Era il testimone di Dio, e cercava di adottare un atteggiamento sia nel parlare e nell’agire per non doversi vergognare davanti al cielo. Quando Daniele doveva partecipare ai lussuosi conviti del re, non si adirò, e nemmeno aveva alcun piacere a mangiare o bere le pietanze offertegli. Senza alcuna provocazione Egli si rivolse al Dio Onnipotente. Daniele e i suoi compagni cercarono la sapienza nel Signore, e dopo aver finito di pregare sapevano cosa dovevano fare. Con grande coraggio e gentilezza cristiana, Daniele presentò il caso al funzionario del re, chiedendo di concedergli un regime alimentate più semplice. Questi giovani comprendevano che i loro principi religioni erano in gioco, allora confidarono in Dio, che amavano e servivano. La loro richiesta fu accolta, perché i quattro amici ricevettero il favore di Dio e di conseguenza anche quello degli uomini.TMGI 201.1

    Gli uomini, qualsiasi posizione di fiducia occupino, hanno bisogno di frequentare la scuola di Cristo e ascoltare gli insegnamenti del Grande Maestro:TMGI 201.2

    Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.TMGI 201.3

    Matteo 11:29,30TMGI 201.4

    Noi non abbiamo alcuna scusa nel manifestare i lati oscuri del nostro carattere.TMGI 201.5

    Non per potenza, né per forza, ma per lo Spirito mio, dice il SIGNORE degli eserciti.TMGI 201.6

    Zaccaria 4:6TMGI 201.7

    Nei vostri rapporti con gli altri, se vedete o udite qualcosa che deve essere corretto, cercate prima il Signore per ottenere sapienza e grazia, affinché cercando d’essere fedeli non siate duri. Domandate a Dio la bontà di Cristo, e allora sarete fedeli al vostro dovere, fedeli alla posizione di fiducia che avete, fedeli a Dio, fedeli amministratori che vincono le tendenze al male naturali o acquisite.TMGI 201.8

    Solo un cristiano sincero può essere un perfetto gentiluomo; poiché se Cristo dimora nell’anima, il Suo Spirito si rivelerà nel comportamento, nelle parole e nelle azioni. La bontà e l’amore custodite nel cuore, si manifesteranno per mezzo dell’abnegazione e della cortesia. Tali operai saranno la luce del mondo.TMGI 202.1

    Per ulteriori studi: Gospel Workers,pagine 36-39, 414-419; Testimonies, vol. 5,pp. 552-554, 503, 587, 32, 80, 81, 737-746, 11.TMGI 202.2

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents