Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 45: Direzione

    Nei quotidiani di varie città sono apparsi degli articoli dai quali risulta che c’è un contrasto fra il dottor Kellogg1Il dottor John H. Kellogg di cui si parla era un dirigente della chiesa avventista del settimo giorno e fu per molti anni medico sovrintendente del’ospedale di Battle Creek. In seguito egli si allontanò dalle dottrine della chiesa e finì, poi, col separarsi definitivamente dalla denominazione e dal’opera che essa svolge. [White Trustees]. e la signora White per quanto riguarda la guida del popolo avventista del settimo giorno. Nel leggere questi articoli mi sono molto rattristata, vedendo che si fraintende la mia opera e quella del dottor Kellogg e che si pubblicano delle false dichiarazioni. Per quel che riguarda la direzione del’opera non c’è stata nessuna discussione fra il dottor Kellogg e me. Nessuno mi ha mai udita reclamare la posizione di capo della Denominazione.TT3 153.1

    Io ho da compiere un ’opera di grande responsabilità: impartire con la penna e a viva voce le istruzioni che mi sono state date non solo per gli avventisti del settimo giorno, ma per il mondo. Io ho pubblicato molti libri, piccoli e grandi, e alcuni di essi sono stati tradotti in varie lingue. Questa è la mia opera: spiegare le Scritture agli altri, come Dio le ha spiegate a me.TT3 153.2

    Dio non ha posto nella chiesa avventista del settimo giorno nessun potere regale che debba dominare l’intero corpo dei credenti o una parte del’opera. Egli non ha impartito disposizioni perché il peso della direzione riposi su pochi uomini. Le responsabilità debbono essere distribuite a un vasto gruppo di uomini competenti.TT3 153.3

    Ogni membro della chiesa dispone di un voto per la scelta degli ufficiali della chiesa. La chiesa sceglie gli ufficiali delle federazioni locali. I loro delegati, a loro volta, eleggono gli ufficiali delle unioni e i delegati delle unioni nominano gli ufficiali della Conferenza Generale. Con questa sistemazione, ogni federazione, ogni istituzione, ogni chiesa e ogni singolo membro potrà dare il suo contributo al’elezione degli uomini che dovranno portare le principali responsabilità in seno alla Conferenza Generale.TT3 153.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents