Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La solenne responsabilità delle nostre case editrici

    È in larga misura per mezzo delle nostre case editrici che dovrà essere compiuta l’opera del’angelo che scende dal cielo con una grande potenza e che illumina la terra con la sua gloria.TT3 87.4

    Particolarmente solenne è la responsabilità che grava sulle nostre case editrici. Coloro che le dirigono, coloro che pubblicano i periodici e preparano i libri, sono chiamati a operare nella luce del programma di Dio per avvertire il mondo. Essi, perciò, sono da Dio considerati responsabili delle anime dei loro simili. Ad essi, come anche ai ministri della Parola, si applica il messaggio che anticamente Dio rivolse a un suo profeta: “Ora, o figliuol d’uomo, io ho stabilito te come sentinella per la casa d’Israele; quando dunque udrai qualche parola dalla mia bocca, avvertili da parte mia. Quando avrò detto al’empio: — Empio, per certo tu morrai! — e tu non avrai parlato per avvertire l’empio che sí ritragga dalla sua via, quel’empio morrà per la sua iniquità, ma io domanderò conto del suo sangue alla tua mano”. Ezechiele 33:7, 8.TT3 87.5

    Mai questo messaggio si è applicato con maggior forza di oggi, perché il mondo considera sempre meno valide le richieste di Dio. Gli uomini si sono imbaldanziti nella loro trasgressione e la malvagità degli abitanti della terra e la loro depravazione ha quasi colmato il calice del’ira di Dio. Si è quasi raggiunto il punto in cui Iddio permetterà al distruttore di compiere la sua opera. La sostituzione delle leggi umane alla legge di Dio, l’esaltazione del’autorità umana nella sostituzione del sabato biblico con la domenica, è l’ultimo atto del dramma. Quando questa sostituzione diventerà universale, allora Dio si rivelerà ergendosi in tutta la sua Maestà per scuotere terribilmente la terra. L’Eterno uscirà “dalla sua dimora per punire l’iniquità degli abitanti della terra; e la terra metterà allo scoperto il sangue che ha bevuto, e non terrà più coperti gli uccisi”. Isaia 26:21.TT3 87.6

    Il grande conflitto che Satana provocò nelle corti celesti sarà presto, molto presto concluso per sempre. Presto tutti gli abitanti della terra prenderanno posizione a favore o contro il governo di Dio. Ora, come mai in precedenza, Satana sta esercitando la sua potenza di seduzione per sviare le anime e distruggerle. Noi siamo invitati, perciò, a scuotere la gente perché si prepari per quello che sta per accadere. Noi dobbiamo avvertire coloro che si trovano sul’orlo del precipizio. Il popolo di Dio deve porre in azione ogni energia di cui dispone per combattere la falsità di Satana e per abbattere le sue fortezze. Ad ogni essere umano di questo nostro vasto mondo, disposto a prestare ascolto, noi dobbiamo rendere molto chiari i princìpi che sono in gioco in questo immane conflitto: princìpi dei quali dipende il destino eterno delle anime. A tutti, vicini e lontani, deve essere rivolta la domanda: “State seguendo il grande apostata nella sua disubbidenza alla legge di Dio, oppure seguite il Figliuolo del’Eterno il quale ha dichiarato: “Io ho osservato i comandamenti del Padre mio...?”“.TT3 87.7

    Questa è l’opera che sta dinanzi a noi; è per questo che sono state stabilite le nostre case editrici; questo è il compito che Dio ha affidato alla stampa avventista.TT3 88.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents