Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Levare alto il vessillo

    Cominciamo a lavorare per quelli che non hanno ancora avuto la luce. “Ogni potestà mi è stata data in cielo e sulla terra” dichiara il Salvatore. “Ecco, io sono con voi tutti i giorni”. Matteo 28:18, 20. Ci occorre una fede vivente, una fede che proclami sopra il sepolcro spalancato di Giuseppe: il nostro Salvatore è vivo! Egli compirà l’opera se noi gliene forniremo gli strumenti. In mezzo a noi ci dovrebbe essere maggiore spirito di preghiera e meno incredulità. Noi dobbiamo levare in alto il vessillo affinché la gente lo veda e ricordi che Cristo è sempre alla nostra destra, quando proclamiamo la libertà ai prigionieri e diamo alle anime affamate il pane della vita. La salvezza di Dio si rivelerà in grandi eventi, se noi sapremo valutare l’urgenza e l’importanza della nostra opera.TT3 219.2

    Che Dio ci aiuti a indossare l’armatura e ad agire da persone convinte, che desiderano la salvezza di tutta l’umanità. Occorre cercare il principio di una nuova conversione. E’ necessaria la presenza dello Spirito Santo in noi, in modo che i nostri cuori siano inteneriti e disposti a non essere troppo esigenti con il nostro prossimo. Io prego che lo Spirito Santo prenda pieno possesso dei nostri cuori. Operiamo come figli di Dio che guardano a lui per ottenere un consiglio, pronti a eseguire prontamente ogni suo piano. Se ci comporteremo in questo modo Dio sarà glorificato e coloro che testimoniano del nostro zelo diranno: “Amen, amen!”.TT3 219.3

    “Risvegliati, risvegliati, rivestiti della tua forza, o Sion! Mettiti le tue più splendide vesti, o Gerusalemme, città santa... Quanto son belli sui monti, i piedi del messaggero di buone novelle, che annunzia la pace, che è araldo di liete novelle, che dice a Sion: ’Il tuo Dio regna! ’. Odi le tue sentinelle! Esse levano la voce, mandano tutte assieme gridi di gioia, poiché vedono con i loro propri occhi l’Eterno che ritorna a Sion.TT3 219.4

    “Date assieme in gridi di giubilo, o ruine di Gerusalemme! Poiché l’Eterno consola il suo popolo, redime Gerusalemme. L’Eterno ha nudato il suo braccio santo agli occhi di tutte le nazioni; e tutte le estremità della terra vedranno la salvezza del nostro Dio”. Isaia 52:1-10.TT3 219.5

    Apprezzate così profondamente il sacrificio fatto sul Calvario da essere disposti a subordinare ogni altro interesse al’opera di salvezza delle anime? Lo stesso intenso desiderio di salvare i peccatori che caratterizzò la vita del Salvatore deve contrassegnare la vita dei suoi seguaci. Il cristiano non ha nessun desiderio di vivere per sé e desidera consacrare tutto ciò che ha e tutto ciò che è al servizio del Maestro. Egli è mosso da un inesprimibile desiderio di condurre anime a Cristo. Coloro che non hanno tale desiderio farebbero bene a preoccuparsi della propria salvezza. Tali persone dovrebbero pregare per ottenere uno spirito di servizio. — Testimonies for the Church 7:10 (1902).TT3 219.6

    Se i cristiani agissero di concerto, movendosi compatti sotto la direzione del’unica Potenza, in vista del compimento di un unico proposito, smuoverebbero il mondo. — Testimonies for the Church 9:221 (1909).TT3 220.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents