Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Il tipo di educazione da impartire

    Avere l’educazione superiore significa possedere un ’unione vivente con Cristo. Il Salvatore prese dei pescatori senza cultura, li strappò alle loro barche e alle loro reti e li condusse seco mentre passava da un luogo al’altro, insegnando alla gente e sopperendo alle sue necessità. Seduto sopra una pietra o su una prominenza, Egli riuniva i discepoli attorno a sé e impartiva loro delle istruzioni. In poco tempo si raccoglieva una folla numerosa che desiderava ascoltare le sue parole. Molte persone pensano di conoscere tutto ciò che vale la pena di sapere, mentre in realtà hanno bisogno di sedere umilmente ai piedi di Gesù e di imparare da lui. Gesù diede la propria vita per redimere un mondo perduto, abbandonando le corti celesti, deponendo la veste regale, la corona e la Maestà celesti per rivestire l’umanità. Il Figlio di Dio venne come un piccolo fanciullo per poter comprendere le esperienze umane e sapere come trattare gli uomini. Egli conosce i bisogni dei fanciulli e durante i giorni del suo ministero non permise che fosse loro impedito di andare a lui perché, disse ai discepoli, “di tali è il regno dei cieli”. Luca 18:16.TT3 239.5

    La vostra opera educativa deve improntarsi alla semplicità. Nessun argomento è tanto valido quanto il successo fondato sulla semplicità. Potete riuscire nel’educazione degli studenti come medici missionari anche senza una scuola che possa qualificare i medici a competere con quelli del mondo. Impartite agli studenti un ’educazione pratica. Meno voi dipendete dai metodi educativi in uso nel mondo, migliori saranno i vostri studenti. Si dovrebbero impartire speciali istruzioni sul’arte di curare gli ammalati senza l’uso di droghe nocive e in armonia con la luce data da Dio. Nella cura dei malati non si deve ricorrere a droghe dannose. Gli studenti dovrebbero uscire dalle nostre scuole senza avere rinunciato ai princìpi della riforma sanitaria e al loro amore per Dio e per la sua giustizia.TT3 240.1

    L’istruzione che segue i criteri del mondo deve essere sempre meno apprezzata da quanti cercano l’efficienza nel’attività medico-missionaria in rapporto con l’opera del messaggio del terzo angelo. Essi debbono essere preparati dal punto di vista della coscienza. Se essi si atterranno scrupolosamente e attentamente ai giusti metodi nella cura dei malati, questi metodi finiranno con l’essere riconosciuti preferibili a quelli ai quali molti sono abituati e che richiedono l’uso di medicinali a base di droghe.TT3 240.2

    Noi non dobbiamo cercare di competere con le scuole mediche del mondo. Se lo facessimo, le nostre probabilità di successo diminuirebbero. Noi, ora, non siamo preparati a compiere con successo la fondazione di grandi e dotte istituzioni mediche. Inoltre, se ci attenessimo ai metodi del mondo nel’ambito della pratica medica, esigendo le tariffe elevate che i medici del mondo chiedono per le loro prestazioni, agiremmo in disaccordo col piano di Cristo per il nostro ministero in favore degli ammalati.TT3 240.3

    Nei nostri ospedali ci dovrebbero essere uomini e donne intelligenti che possono essere istruiti sui metodi di Cristo per tale tipo di servizio. Sotto la guida di insegnanti competenti e consacrati, i giovani possono diventare partecipi della natura divina e imparare a sottrarsi alla corruzione che è nel mondo per via di un insano desiderio di ciò che può danneggiare l’uomo. Mi sono state date istruzioni affinché molte più donne possano occuparsi dei disturbi femminili e molte più infermiere possano curare gli ammalati con dei rimedi naturali.TT3 240.4

    Non è in armonia con le istruzione date da Dio al Sinai che i medici di sesso maschile svolgano il compito delle ostetriche. La Bibbia parla di donne assistite da donne al’atto del parto e così deve essere sempre. Le donne dovrebbero essere specializzate in ostetricia, in ginecologia, in grado di curare tutti quei disturbi che caratterizzano il loro sesso. Questo è il piano di Dio. Educhiamo le donne a operare in questo preciso ambito terapeutico. Le nostre scuole dovrebbero contare sulla collaborazione di docenti di sesso femminile per compiere il miglior lavoro possibile nella cura delle malattie femminili. Tra noi, come popolo, l’opera medica dovrebbe ottenere la massima considerazione.TT3 240.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents