Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Lettura ed esperienza religiosa

    Non c’è tempo per lasciarsi andare ai divertimenti frivoli o al soddisfacimento del proprio piacere. E’ tempo che vi occupiate di cose serie. Voi non potete soffermarvi sulla via di rinuncia e di altruismo del Redentore del mondo e trovare nello stesso tempo piacere in scherzi e facezie, sprecando così il vostro tempo in follie. Voi avete un grande bisogno di un ’esperienza pratica nella vita cristiana; avete bisogno di formare la vostra mente per l’opera di Dio. L’esperienza religiosa è in larga misura determinata dal tipo di libri che leggete nei vostri momenti di svago.TT3 117.5

    Se amate le Scritture e le studiate ogniqualvolta ne avete l’opportunita per giungere a possedere il ricco tesoro che è contenuto in esse, potete essere certi che Gesù sta attirandovi a sè.TT3 118.1

    “Guardate che non vi sia alcuno che faccia di voi sua preda con la filosofia e con la vanità ingannatrice, secondo la tradizione degli uomini, con gli elementi del mondo e non secondo Cristo; poiché in Lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità e in Lui voi avete tutto pienamente”. Colossesi 2:8-10.TT3 118.2

    Noi non possiamo essere completi in Cristo ed essere, allo stesso tempo, pronti ad afferrare le cose che procedono dai cosiddetti “grandi uomini” della terra anteponendo la loro sapienza a quella del più grande Maestro che il mondo mai abbia conosciuto. Attingere la conoscenza a quelle fonti è indicato nella Parola come un volersi dissetare a delle cisterne rotte che non contengono acqua.TT3 118.3

    La verità di Dio dovrebbe essere oggetto di contemplazione e di meditazione. Leggete la Bibbia e consideratela come la voce di Dio che vi parla direttamente. Allora otterrete l’ispirazione e la sapienza divine.TT3 118.4

    Una quantità di libri raccolti per lo studio, spesso interpone fra Dio e l’uomo una massa di nozioni che indeboliscono la concentrazione e rendono la mente incapace di assimilare quanto ha già recepito. La mente diventa “dispeptica”. Occorre, perciò, quella sapienza che consente all’uomo di saper decidere fra questi tanti autori e la Parola della vita, allo scopo di mangiare la carne e bere il sangue del Figlio di Dio.TT3 118.5

    Fratelli miei, lasciate da parte i ruscelli dei bassopiani e venite alle pure acque del Libano. Voi non potrete mai camminare nella luce di Dio finché continuerete a riempire la vostra mente con una massa di cose che non potete assimilare. E’ giunto il momento di cercare l’aiuto del cielo e di fare in modo che la Parola di Dio venga impressa nella mente. Chiudiamo la porta alle troppe letture. Preghiamo di più e nutriamoci delle parole della vita. A meno che non si realizzi in noi una più profonda opera della grazia, noi non potremo mai contemplare il volto di Dio.TT3 118.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents