Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Missionari indipendenti

    I missionari non sovvenzionati spesso conseguono un notevole successo. La loro opera, cominciata in modo umile e discreto, si sviluppa progressivamente sotto la guida dello Spirito di Dio. Che due o più comincino un ’attività evangelistica. Può darsi che non ricevano nessun particolare incoraggiamento da parte dei dirigenti del’opera e che non sia loro dato nessun aiuto economico. Tuttavia vadino avanti pregando, cantando, insegnando e vivendo la verità. Essi possono colportare per far penetrare la verità in molte famiglie. Proseguendo nella loro opera si procureranno una benefica esperienza. Essi sono consapevoli delle loro debolezze, ma poiché il Signore li precede essi incontrano il favore e l’aiuto dei ricchi e dei poveri. La loro stessa povertà è un motivo per cui questi missionari incontrino il favore della gente. Proseguendo il loro lavoro ricevono aiuti da coloro che essi nutrino spiritualmente. Presentando il messaggio che Dio ha loro affidato i loro sforzi sono coronati dal successo. Se non fosse stato per questi modesti insegnanti, molti non sarebbero mai stati condotti a Cristo.TT3 51.3

    Dio invita gli operai ad andare nei campi dove la messe già biancheggia. Questa raccolta dovrebbe essere ostacolata dalle nostre scarse finanze e perché c’è appena di che sopperire ai bisogni degli operai che sono già nel campo? Andate avanti con fede e Dio sarà con voi. La sua promessa è: “Ben va piangendo colui che porta il seme da spargere, ma tornerà con canti di gioia quando porterà i suoi covoni”. Salmi 126:6.TT3 52.1

    Nulla è più contagioso del successo. Che sia conseguito da uno sforzo perseverante e allora l’opera progredirà. Nuovi campi si apriranno e molte anime saranno conquistate alla verità. Quello che occorre è una fede in Dio sempre più forte.TT3 52.2

    Il nostro popolo ha ricevuto una grande luce, eppure buona parte delle energie dei nostri ministri è stata impiegata per insegnare a coloro che dovrebbero essere dei maestri; per illuminare chi dovrebbe essere “la luce del mondo”; per innaffiare quelli dai quali dovrebbero sgorgare dei rivi di acqua viva; per arricchire quanti potrebbero essere delle miniere di preziosa verità; per rinnovare l’invito evangelico a molti che, se sparsi fino alle estremità della terra, potrebbero annunciare il messaggio celeste a chi non lo ha ancora udito; per nutrire anime che, dovrebbero essere lungo le vie e i sentieri per dire a tutti: “Venite: ogni cosa è pronta!”.TT3 52.3

    Quelli che sono stati liberati dai ceppi del peccato, che hanno cercato il Signore con il cuore rotto e contrito e hanno avuto risposta alle loro ferventi invocazioni di giustizia, non sono mai né freddi, né senza vita. I loro cuori sono pieni di altruistico amore per i peccatori e rinunciano a ogni mondana ambizione e a ogni forma di egoismo. Il contatto con le cose profonde di Dio li rende sempre di più simili al loro Salvatore. Essi esultano del suo trionfo e sono ripieni della sua gioia. Giorno per giorno crescono fino a raggiungere la statura di uomini e donne in Cristo.TT3 52.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents