Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Coltivare uno spirito di rinuncia

    Ogni membro di chiesa dovrebbe coltivare uno spirito di sacrificio. In ogni famiglia si dovrebbero impartire delle lezioni di rinuncia. Padri e madri insegnate ai vostri figli a fare economia. Incoraggiateli a serbare il loro denaro per l’opera missionaria. Cristo dovrebbe essere il vostro esempio. Per amor nostro Egli si fece povero affinché, grazie alla sua povertà, noi potessimo diventare ricchi. Egli ci ha insegnato che si dovrebbe essere più uniti nel’amore lavorando come Egli lavorò, sacrificandoci come Egli si sacrificò e amando come Egli ama.TT3 224.2

    Fratelli e sorelle, voi dovete essere desiderosi di convertirvi per poter praticare la rinuncia di Cristo. Vestite in modo semplice, ma con buon gusto. Spendete per voi stessi il meno possibile. Tenete in casa una cassetta per la rinuncia e riponete in essa tutto il denaro economizzato grazie a dei piccoli sacrifici. Acquisite giorno per giorno una sempre più chiara comprensione della Parola di Dio e sfruttate ogni opportunità per impartire ad altri la conoscenza ricevuta. Non stancatevi di fare il bene perché Dio vi dà del continuo la grande benedizione del suo Dono al mondo. Collaborate col Signor Gesù ed Egli vi insegnerà le inestimabili lezioni del suo amore. Il tempo è breve. Al momento opportuno, però, quando il tempo non sarà più, riceverete la vostra ricompensa.TT3 224.3

    A coloro che amano sinceramente Dio e dispongono di beni io ho l’ordine di dire: “Ora è il tempo per voi di investire il vostro denaro nel’opera del Signore. Ora è il tempo di sostenere le mani dei ministri nei loro sforzi altruistici per salvare le anime che periscono. Quando nei cortili celesti incontrerete le anime che avete contribuito a salvare, non sarà questa per voi una grande ricompensa?”.TT3 224.4

    Non siate avidi. Coloro che posseggono molto si rallegrino di poter ammassare un tesoro in cielo: esso non verrà mai meno. Il denaro che noi rifiutiamo di investire nel’opera del Signore perirà. Su di esso nessun interesse sarà accumulato nella banca del cielo.TT3 224.5

    Con le seguenti parole l’apostolo Paolo descrive coloro che sottraggono a Dio ciò che è suo: “Quelli che vogliono arricchire cadono in tentazione, in laccio, e in molte insensate e funeste concupiscenze, che affondano gli uomini nella distruzione e nella perdizione. Poiché l’amore del denaro è radice d’ogni sorta di mali; e alcuni che vi sono dati, si sono sviati dalla fede e si sono trafitti di molti dolori”. 1 Timoteo 6:9, 10.TT3 224.6

    Occorre seminare in riva a tutti i corsi d’acqua; occorre dare del continuo doni e offerte. Dio benedirà il fedele amministratore dei suoi beni. Nulla gli mancherà, avrà il necessario e “abbonderà in ogni buona opera”. Siccome è scritto: “Egli ha sparso, egli ha dato ai poveri, la sua giustizia dimora in eterno. Ora Colui che fornisce al seminatore la semenza ed il pane da mangiare, fornirà e moltiplicherà la vostra semenza ed accrescerà i frutti della vostra giustizia”. 2 Corinzi 9:9, 10. Il Signore ha cura del seme gettato con mano piena e generosa. Colui che fornisce la semenza da spargere darà al suo operaio ciò di cui questo ha bisogno e che gli consente di collaborare col Datore del seme stesso.TT3 224.7

    Il Signore, ora, invita gli avventisti del settimo giorno di ogni luogo a consacrarsi a lui e a fare del loro meglio secondo le circostanze, per contribuire al’avanzamento della sua opera. Per mezzo di una concreta manifestazione di generosità nei doni e nelle offerte.TT3 225.1

    Egli desidera che essi manifestino apprezzamento per le sue benedizioni e gratitudine per la sua misericordia.TT3 225.2

    Miei cari fratelli e sorelle, tutto il denaro che noi abbiamo è del Signore. Io vi esorto, nel suo nome, a unirvi per portare a felice compimento le attività intraprese secondo i consigli di Dio. L’opera che consiste nello stabilire dei memoriali per il Signore in molti luoghi non sia resa difficile e faticosa perché i mezzi necessari vengono trattenuti. Coloro che si adoperano per intraprendere delle cose importanti, piccole e grandi, non si perdano di animo perché noi siamo un po’ restii a unirci con loro per porre queste iniziative in grado di poter assicurare un servizio efficiente. Che tutto il suo popolo si levi e veda ciò che può essere fatto, mostrando così che fra gli avventisti del settimo giorno c’è unità e forza.TT3 225.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents