Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La persecuzione futura

    Cristo avvertì i suoi discepoli di quello che avrebbero dovuto affrontare nella loro opera di evangelizzazione. Egli sapeva quali sarebbero state le sofferenze, le prove e le difficoltà che sarebbero stati chiamati a sopportare e non volle nascondere loro la conoscenza di ciò che avrebbero dovuto affrontare. Se mai le difficoltà fossero sopraggiunte al’improvviso, la loro fede non ne sarebbe rimasta scossa. Egli disse: “Io vi ho detto queste cose, affinché quando... avverranno, vi ricordiate che ve le ho dette”. Giovanni 16:4. La loro fede non doveva essere indebolita, anzi fortificata dal sopraggiungere della prova. Essi si sarebbero detti l’uno al’altro: “Egli ci disse che questo sarebbe accaduto e quello che avremmo dovuto affrontare”.TT3 257.1

    “Ecco — disse Gesù — io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe”. “Sarete odiati da tutti a cagione del mio nome; ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato”. Matteo 10:16, 22. Essi (gli uomini) odiavano Cristo senza una ragione. C’è da meravigliarsi se essi odiano quelli che portano il suo segno, quelli che lo servono? Essi sono considerati l’immondizia della terra.TT3 257.2

    “Quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un ’altra”. Non era volere di Dio che le loro vite fossero sacrificate inutilmente. “Perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d’Israele, prima che il Figliol dell’uomo sia venuto”. Matteo 10:23.TT3 257.3

    Alla gente va portata la verità, la verità diretta, positiva. Essa, però, deve essere presentata nello spirito di Cristo. Noi dobbiamo essere come delle pecore in mezzo ai lupi. Coloro che per amore di Cristo non osserveranno le cautele da lui indicate, che non eserciteranno né la pazienza, né il dominio di sé, perderanno delle preziose occasioni. Il Signore non ha affidato al suo popolo il compito di condannare coloro che trasgrediscono la sua legge. In nessun caso essi debbono attaccare le altre chiese. Ricordiamoci che come popolo cui sono state affidate delle sacre verità, noi siamo stati negligenti. L’opera di evangelizzazione è stata concentrata in pochi centri a tal segno che la gente del posto ha finito con l’essere stanca del Vangelo. E’ difficile fare impressione su coloro che hanno udito parlare così tanto della verità da non poterne più...TT3 257.4

    Abbiamo fatto degli errori. Se invece avessimo cercato di raggiungere delle persone capaci di mostrare come la verità può trasformare l’essere umano, quanti progressi avrebbe fatto la nostra opera! Non è giusto che solo pochi luoghi godano di tutti i vantaggi mentre si trascura il resto del mondo.TT3 257.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents