Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Un unico modello: Gesù Cristo

    Io ero quasi spaventata di venire in questo Paese perché avevo udito molti dire che le differenti nazionalità esistenti in Europa erano tipiche e dovevano essere, per conseguenza, avvicinate in determinati modi. Ma la sapienza di Dio è promessa a coloro che riconoscono il loro bisogno e chiedono che venga soddisfatto. Dio può condurre le persone là dove esse potranno ricevere la verità. Il Signore, perciò, deve prendere possesso della mente e modellarla come il vasellaio modella l’argilla. Allora queste differenze non esisteranno più. Guardate a Gesù, fratelli; imitate i suoi modi e seguite il suo spirito, in tal modo non avrete difficoltà a raggiungere queste svariate classi di persone. Noi non abbiamo sei modelli da imitare e neppure cinque; ne abbiamo uno solo: Gesù Cristo. Se i fratelli Italiani, i fratelli Francesi, i fratelli Tedeschi, cercheranno di essere simili a lui, porranno i loro piedi sullo stesso fondamento della verità; lo spirito che dimora in uno dimorerà anche nel’altro: Cristo come loro speranza di gloria. Fratelli e sorelle, io vi avverto: non innalzate un muro di separazione fra le differenti nazionalità; al contrario, là dove esso esiste, cercate di abbatterlo. Noi dovremmo sforzarci di condurre tutti al’armonia che c’è in Gesù e adoperarci per un unico obiettivo: la salvezza del nostro prossimo.TT3 244.1

    Fratelli missionari, non volete voi aggrapparvi alle ricche promesse di Dio? Non volete perdere di vista l’io e lasciare che Gesù vi guidi? Dio potrà operare per mezzo vostro, solo se l’io sparirà. Io sono allarmata nel vedere l’egoismo insinuarsi nel cuore di molti credenti. Nel nome di Gesù di Nazaret, io vi dico che la vostra volontà deve morire ed essere quale Dio intende che sia. Egli vuole addolcirvi del tutto e purificarvi da ogni contaminazione. C’è una grande opera da compiere in voi prima che possiate essere ripieni della potenza di Dio. Io vi scongiuro di avvicinarvi a lui, affinché possiate ricevere le sue ricche benedizioni prima che questa riunione si chiuda.TT3 244.2

    Non mancano quelli sui quali una grande luce ha brillato sotto forma di avvertimenti e di richiami. Ogni volta che dei rimproveri vengono fatti, il nemico cerca di creare in quanti ne sono l’oggetto un desiderio di simpatia umana. Io, perciò, desidero avvertirvi di fare molta attenzione perché nel fare appello al’altrui simpatia e nel rivedere le vostre prove passate non finiate col ripetere gli stessi sbagli, cercando di attribuirvi una buona reputazione. Il Signore conduce i suoi figli ripetutamente sullo stesso terreno; ma se essi trascurano continuamente di prestare ascolto agli ammonimenti del suo Spirito, se non si riformano su ogni punto in cui hanno sbagliato, Egli alla fine li abbandonerà alle loro debolezze.TT3 244.3

    Fratelli, io vi esorto ad andare a Cristo e a bere, bere gratuitamente l’acqua della salvezza. Non fate appello ai vostri sentimenti e non pensate che il sentimentalismo sia religione. Riscuotetevi da ogni appoggio umano e appoggiatevi completamente su Cristo. Voi avete bisogno di un nuovo orientamento prima che possiate essere pronti a impegnarvi nel’opera del’evangelizzazione. Le vostre parole e le vostre azioni esercitano un ’influenza sugli altri e voi un giorno vi accorgerete dei suoi effetti. Gesù dice: “Ecco, io ti ho posta davanti una porta aperta che nessuno può chiudere”. Apocalisse 3:8. Da quella porta una luce risplende: è nostro privilegio riceverla se lo vogliamo. Rivolgiamo i nostri sguardi a quella porta e cerchiamo di ricevere tutto quello che Cristo desidera dirci.TT3 244.4

    Ognuno dovrà combattere un ’aspra battaglia per vincere il peccato nel proprio cuore. Questa è talvolta un ’opera dolorosa e scoraggiante, perché vedendo le storture del nostro carattere continuiamo a guardarle, mentre dovremmo guardare a Gesù e rivestire gli abiti della sua giustizia. Chiunque entrerà attraverso le porte di perla della città di Dio vi entrerà da conquistatore e la sua maggiore vittoria sarà stata quella sul proprio io.TT3 244.5

    “Per questa cagione, dico, io piego le ginocchia davanti al Padre, dal quale ogni famiglia nei cieli e sulla terra prende nome, perché Egli vi dia, secondo le ricchezze della sua gloria, di essere potentemente fortificati mediante lo Spirito suo nell’uomo interiore, e faccia sì che Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori. Siate radicati e fondati nel’amore, capaci di abbracciare con tutti i santi qual sia la larghezza, la lunghezza, l’altezza e la profondità del’amore di Cristo, in grado di conoscere questo amore che sorpassa ogni conoscenza, affinché giungiate ad essere ripieni di tutta la pienezza di Dio”. Efesini 3:14-19.TT3 245.1

    In qualità di collaboratori di Dio, fratelli e sorelle, appoggiamoci pienamente sul braccio del’Onnipotente. Adoperiamoci per l’unità e lavoriamo mossi dal’amore. Se lo faremo diverremo una potenza che trasformerà il mondo.TT3 245.2

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents