Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 53: L’ultima crisi

    Noi viviamo nel tempo della fine. Il rapido adempimento dei segni dei tempi dichiara che la venuta di Cristo è vicina, è alle porte. I giorni nei quali viviamo sono importanti e solenni. Lo Spirito di Dio si va gradatamente ma sicuramente ritirando dalla terra. Piaghe e giudizi già si stanno abbattendo su quanti disprezzano la grazia di Dio. Le calamità sulla terra e sul mare, lo stato di sconvolgimento della società, le minacce di guerra: sono tutti cattivi presagi che annunciano l’avvicinarsi di eventi della massima importanza.TT3 179.1

    Le potenze malefiche stanno unendo le loro forze e si rafforzano per l’ultima grande crisi. Ben presto dei grandi cambiamenti sopraggiungeranno nel mondo e presto verrà la fine.TT3 179.2

    Lo stato delle cose nel mondo mostra che si preparano per noi tempi difficili. I giornali quotidiani ci indicano che un terribile conflitto si sta preparando. Le rapine si moltiplicano, gli scioperi si susseguono, furti e omicidi si registrano dappertutto. Individui posseduti da demoni tolgono la vita a uomini, donne e bambini. Il vizio seduce e il male, sotto tutte le sue forme, si diffonde fra gli uomini.TT3 179.3

    Il nemico è riuscito a pervertire la giustizia e a riempire i cuori degli uomini del desiderio di egoistici guadagni. “La giustizia si è fermata lontano; poiché la verità soccombe sulla piazza pubblica e la rettitudine non può avervi accesso”. Isaia 59:14. Nelle grandi città delle intere moltitudini vivono nella povertà, nello squallore, quasi del tutto prive di nutrimento, di alloggio, di vestiti; mentre nelle stesse città vi sono persone che hanno più di quanto il cuore possa desiderare e vivono nel lusso. Esse spendono il loro denaro in case lussuose, in gioielli e, quel che è peggio, nel soddisfacimento dei loro appetiti carnali, nei liquori, nel tabacco e in altre sostanze che distruggono le facoltà cerebrali e fanno perdere buono senso e dignità. Le grida del’umanità che muore di fame salgono nel cospetto di Dio, mentre con ogni specie di oppressione e di estorsione gli uomini ammassano delle grandi fortune.TT3 179.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents