Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Supplemento Al Commentario Biblico Di (Ellen G. White) Volumi Da 1a7 Nuovo Testamento

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 6:14-18

    Fuori dal mondo, nella famiglia di Dio7ACB 279.1

    Vedi commento di EGW al cap. Giudici 2;27ACB 279.2

    Coloro che escono dal mondo in spirito, volenterosi di osservare la legge, possono considerarsi figli e figlie di Dio. Essi credono alla Sua Parola come un bimbo crede ad ogni parola dei suoi genitori. Ogni promessa è sicura per coloro che credono. Quelli che si uniscono al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, che dimostrano con la loro vita di aver abbandonato le vecchie abitudini, riceveranno la sapienza che viene dall’alto. Essi non dipenderanno più dalla sapienza umana. Affronteranno il mondo con rettitudine, perché sono diventati membri della famiglia reale, figli del Re celeste. I cristiani devono sentire il bisogno di un potere che viene solo dalle agenzie celesti, le quali si sono impegnate a lavorare per loro.7ACB 279.3

    Dopo aver formato la comunione con il triplice potere, consideriamo il nostro dovere verso i membri della famiglia di Dio con un timore sacro più di quanto abbiamo mai fatto prima. Questa è la fase di riforma religiosa che pochi apprezzano. Coloro che cercano di rispondere alla preghiera la Tua volontà sia fatta in cielo e in terra, cercano di vivere una vita santa, pura, per mostrare al mondo la volontà di Dio fatta in cielo. (MS 11, 1901)7ACB 279.4

    17 — Lo strumento di vagliatura7ACB 279.5

    Vedi commento di EGW al cap. Isaia 8:127ACB 279.6

    Il mondo è lo strumento che vaglia la chiesa e verifica la genuinità dei suoi membri. Il mondo detiene incentivi per spingere il credente contro la fede e contro la legge. Se il cristiano continua il suo cammino verso il cielo, il mondo tenta di ostacolarlo. Ad ogni suo passo Satana ed i suoi angeli malvagi fanno di tutto perché egli si lasci vincere e quindi inciampare. Allo stesso modo le autorità terrene si frappongono causando tribolazioni e persecuzioni. Gli uomini v’indurranno a conformarvi ai costumi mondani per rendervi sleali verso Dio.7ACB 279.7

    È proprio qui che il popolo di Dio incontra la croce che li guiderà verso la vita. (NIS 3, 1885)7ACB 280.1

    17, 18 — Ricevere ogni viticcio terreno — (Colossesi 3:2)7ACB 280.2

    Vedi commento di EGW al cap. Proverbi 1:10; Romani 6:1-4)7ACB 280.3

    Molti che si professano cristiani rappresentano la vite, la quale, spuntata dalla terra intreccia i suoi viticci sopra il terreno per evitare che s’intreccino con le radici. A tutte queste persone arriva il seguente messaggio: Uscite di mezzo a loroe separatevene, dice il Signore,e non toccate nulla d’impuro;e io vi accoglierò. E sarò per voi come un padree voi sarete come figli e figlie -dice il Signore onnipotente. Ci sono certe condizioni perché per essere benedetti ed onorati da Dio: dobbiamo separarci dal mondo e rifiutarci di toccare quelle cose che separano i nostri affetti da Dio. Il Signore ha il diritto di rivendicare queste cose dal Suo popolo. Allora, impostate i vostri affetti su Dio e sulle cose celesti. I vostri viticci devono separarsi da tutto ciò che è terreno.7ACB 280.4

    Per non diventare impuri, siete esortati a non toccare nulla d’impuro. Dovreste fare ogni sforzo per non unirvi a coloro che sono corrotti. Quale comunanza tra la giustizia e l’iniquità? Qual comunione è fra la luce e le tenebre? Quale armonia è fra Cristo e Beliar? (2 Corinzi 6:14) Dio e Cristo insieme alle schiere celesti ci vogliono avvertire che se l’uomo si unisce con il corrotto, diventa anche lui corrotto. Ci sono date ampie disposizioni per potere uscire dalla terra (dal mondo) e fissare i nostri affetti su Dio e sulle cose celesti. (RH, Jan. 2, 1900)7ACB 280.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents