Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Supplemento Al Commentario Biblico Di (Ellen G. White) Volumi Da 1a7 Nuovo Testamento

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "".
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 5:29

    Matteo onora Cristo davanti ai suoi amici - (Matteo 9:9, l0, Marco 2:14,15)7ACB 94.6

    Nella sua umiltà, Matteo volle mostrare il suo apprezzamento riguardo all’onore ricevuto e convocò i suoi amici con cui era in affari, condivideva i piaceri e i peccati per una grande festa in onore di Gesù. Dopo che Gesù lo chiamò a seguirlo, egli consapevole di essere un peccatore indegno, pensava che i suoi compagni fossero più meritevoli di lui a seguirlo. Matteo aveva il grande desiderio di condividere i benefici della misericordia e della grazia di Cristo. Matteo voleva che essi sapessero che Cristo non disprezzava né odiava i peccatori o pubblicani, come facevano loro. Egli voleva che conoscessero Cristo come il Salvatore benedetto. Alla festa preparata per Gesù, il Salvatore occupava il posto più onorato.7ACB 94.7

    Matteo divenne il Suo servitore, e volle che i suoi amici potessero vedere sotto quale luce egli vedeva il suo leader e Maestro. Egli voleva far capire ai suoi amici quanto era onorato di intrattenere un ospite speciale come Cristo.7ACB 95.1

    Gesù non rifiutò mai un invito ad una festa. Il Suo desiderio era inserire nei loro cuori i semi della Verità e attirare a sé i loro cuori attraverso la conversazione vincente. In ogni Suo atto aveva uno scopo e la lezione che diede in quell’occasione fu tempestiva e appropriata. Con quell’atto Egli dichiarò che anche i pubblicani e i peccatori non erano esclusi dalla Sua presenza, perché anche essi avrebbero potuto portare la testimonianza che Cristo li rispettava e si intratteneva a conversare con loro. (MS 3, 1898)7ACB 95.2

    Vedi commento di EGW al cap. Matteo 9:117ACB 95.3

    31, 32 - Vedi commento di EGW al cap. Matteo 9:12, 13.7ACB 95.4

    32 - Vedi commento di EGW al cap. Matteo 9: 137ACB 95.5

    37, 38 - Vedi commento di EGW al cap. Matteo 9: 177ACB 95.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents